Classifica delle migliori lavastoviglie libera installazione 60 cm

Dopo aver conosciuto le migliori lavastoviglie da incasso 60 e 45 cm andiamo a scoprire quali sono i dieci modelli a libera installazione applicabili in qualsiasi tipo di cucina, che si sono distinti per qualità ed efficienza.

Vai ai modelli da 45 cm

Modelli da 60 cm

 

1. Siemens SN236100IE – Il miglior modello

Siemens SN236100IE

Recensione Siemens SN236100IE

La lavastoviglie Siemens SN236100IE dai test effettuati è risultato essere il miglior modello a libera installazione 60 cm. Posizionabile in qualsiasi cucina, questa lavastoviglie è inserita in classe energetica A++ e presenta uno spazio interno per tredici coperti. I consumi d’acqua risultano essere nella norma (13 l per il programma principale e 10 l per il programma Eco), ma sono estremamente contenuti i consumi elettrici che si aggirano sui 0,90 kWh per il principale e 0,84 kWh per l’Eco, per un costo medio annuo di 101,38 €.

I lavaggi risultano essere estremamente efficaci sia per quel che riguarda il programma principale che per quello Eco, stesso discorso vale per l’asciugatura che rende i piatti brillanti e splendenti, pronti per essere inseriti in credenza. I minuti per il programma giornaliero risultano essere nella norma (circa 114), mentre per completare le operazioni con il programma Eco c’è bisogno di circa 203 minuti.

In questo modello è presente la funzione di partenza ritardata da 1 a 24 ore, ma non è presente l’opzione di mezzo carico. Una particolarità di questo elettrodomestico sta nel colore, si presenta infatti in argento. Sono presenti inoltre gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, quello che segnala il tempo rimanente alla fine del programma, l’indicatore che avvisa sull’eventuale aggiunta di brillante e sul rabbocco del sale.

Sono presenti numerosi confort per il caricamento come la possibilità di variare l’altezza del cesto superiore, la presenza di un vassoio richiudibile nel cestello inferiore, e la possibilità di cambiare la posizione del cestello per le posate in base alle proprie necessità.

È prevista l’opzione del prelavaggio, e il riconoscimento sulla quantità di stoviglie, sulla tipologia di detersivo da utilizzare e sulla quantità di sporco presente. Come particolarità questa splendida Siemens SN236100IE ha il blocco per i bambini, evitando così qualsiasi tipo di rischio.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoNon sono stati riscontrati particolari punti deboli per questa lavastoviglie
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostato
Il programma Eco rimuove bene lo sporco anche su tegami e pentole
I consumi elettrici sono contenuti
Dispone dell’opzione di partenza ritardata

 

2. Bosch SMS46KI01E – Bassi consumi elettrici

Bosch SMS46KI01E

Recensione Bosch SMS46KI01E

Seconda classificata in questa speciale classifica che comprende le lavastoviglie a libera installazione 60 cm è la Bosch SMS46KI01E. Posizionabile in qualsiasi tipo di cucina, questo modello ha fatto segnalare risultati sorprendenti dal punto di vista del lavaggio e dell’asciugatura, rendendo piatti, bicchieri e posate splendenti e pronti per essere inseriti direttamente in credenza. Risulta essere un modello dai bassi consumi elettrici (0,99 kWh per il programma principale e 0,83 kWh per il programma Eco), e dai contenuti consumi di acqua (12 l per il programma principale giornaliero e 9 l per il programma Eco), con un costo medio annuo di 99,62 €. L’unica pecca di questa lavastoviglie ad altissime prestazioni sembra essere la lentezza del programma Eco che per compiere le azioni di lavaggio e asciugatura impiega circa 205 minuti contro i 127 del programma principale.

Sono presenti tredici coperti e la funzione di partenza ritardata da 1 a 24 ore. La colorazione disponibile per questo modello è l’argento.

La lavastoviglie è dotata di indicatori sullo stato e sul tempo rimanente alla fine del programma, oltre alla presenza di indicatori che avvisano sull’aggiunta di brillante e sul rabbocco del sale.

Per il caricamento della lavastoviglie è possibile variare l’altezza del cesto superiore, ma non si può spostare la posizione del cestello per le posate. Nel cestello inferiore è presente un vassoio richiudibile. Nella Bosch SMS46KI01E si può impostare il prelavaggio, ed è dotata di sensori che riconoscono la quantità di stoviglie presenti, la tipologia di detersivo e il livello di sporco. Inoltre anche questa lavastoviglie è dotata di blocco per i bambini che garantisce la massima sicurezza.

Questa Bosch è considerata tra le migliori in termini di semplicità grazie al semplice utilizzo del cestello, alla chiusura/apertura della porta, alla selezione e avvio di programmi in funziona, ma soprattutto per delle istruzioni per l’uso semplici e ampiamente comprensibili.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoDurata dei programmi molto lunga, in particolar modo per l’Eco
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostato
Il programma Eco rimuove bene lo sporco anche su tegami e pentole
I consumi elettrici sono contenuti
I consumi di acqua sono bassi
Dispone dell’opzione partenza ritardata

 

3. Bosch SMS25AW01J – Ottimo lavaggio e asciugatura

Bosch SMS25AW01J

Recensione Bosch SMS25AW01J

La Bosch SMS25AW01J risulta essere il terzo miglior modello per la categoria a libera installazione 60 cm, dotata di dodici coperti e inserita nella classe energetica A++, questa splendida lavastoviglie è stata valutata ottimamente per i risultati ottenuti su lavaggio e asciugatura, ma soprattutto per i bassissimi consumi di acqua ed elettricità. Per l’acqua si registra un consumo giornaliero di 13 l per il programma principale e 10 l per quello Eco, mentre per l’elettricità i consumi si aggirano sui 0,69 kwh per il programma principale e 0,83 kWh per quello Eco, con un costo di mantenimento medio annuo di 79,97 €. Davvero efficiente risulta essere il programma principale giornaliero per il lavaggio e l’asciugatura, che viene valutato con il massimo dei voti dagli esperti menzionati dalla rivista “Altroconsumo”, buoni anche i pareri per il programma Eco, se non fosse per le tempistiche molto lunghe (circa 206 minuti a fronte dei 118 per il principale).

La lavastoviglie Bosch SMS25AW01J è dotata della funzione per la partenza ritardata a 3,6,9 ore, ma non è presente l’opzione di mezzo carico. L’unica colorazione disponibile è il bianco.

Sono presenti tuttavia gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, sulla possibilità di aggiungere brillante e sul rabbocco del sale, è però sprovvista dell’indicatore del tempo per la fine dei programmi. Per quanto riguarda le caratteristiche sul caricamento della lavastoviglie, l’altezza del cesto superiore non è regolabile, e non si può cambiare la posizione del cestello per le posate. Nel cestello inferiore non è presente alcun vassoio richiudibile. Questa lavastoviglie non riconosce la quantità di stoviglie presenti all’interno e il livello di sporco presente, ma ha sensori che riconoscono la tipologia di detersivo da utilizzare. Fondamentale è la presenza del tasto di prelavaggio.

Il rumore di questo modello è piuttosto contenuto con 49 dBA oggettivi, l’utilizzo risulta essere semplice grazie alla facilità nell’utilizzo del cestello, istruzioni per l’uso molto esplicative, oltre a un processo di auto-pulizia estremamente efficace.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma Eco fallisce sulla pulizia di cibo incrostato su tegami e pentole
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoLa durata dei programmi è estremamente lunga
Il programma principale rimuove bene lo sporco anche su tegami e pentole
Il consumo di corrente è bassissimo
Ha in dotazione la funzione di partenza ritardata

 

4. Bosch SMS25FI05E – 14 coperti

Bosch SMS25FI05E

Recensione Bosch SMS25FI05E

Nelle prime quattro posizioni della classifica dei migliori modelli a libera installazione 60 cm, sono presenti ben tre modelli Bosch, chiaro segnale che questa azienda garantisce estrema affidabilità e sicurezza. Il modello che occupa la quarta posizione in graduatoria è una Bosch SMS25FI05E, posizionabile in qualsiasi tipo di cucina ha lo spazio interno disponibile per quattordici coperti. Entrambi i programmi, sia quello principale che quello Eco agiscono in maniera molto efficace su lavaggio e asciugatura dei piatti. I consumi di elettricità sono molto bassi e sono il vero punto di forza di questa lavastoviglie (65 kWh per il programma principale e 83 kWh per il programma Eco), mentre quelli di acqua si posizionano nella media, con un consumo giornaliero di 13 l per il programma principale e 10 l per l’Eco. Per un costo medio annuo di 91,65 €. La durata del programma Eco risulta però troppo lunga con ben 206 minuti di lavorazione, mentre quella del principale si assesta sui 118 minuti.

Questo tipo di Bosch presenta la funzione per la partenza ritardata da 1 a 24 ore è ha l’opzione mezzo carico, rilevante è anche il pochissimo rumore che emette in fase di lavorazione (solo 46 dBA di misura oggettiva).

Sono inoltre presenti gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, quelli per il tempo rimanente alla fine del programma, gli indicatori sul livello di brillante presente e quelli per il rabbocco del sale. Il modello SMS25FI05E ha il cestello superiore regolabile e la presenza di un vassoio richiudibile nel cestello inferiore. Il cestello per le posate invece rimane fisso, non si ha quindi la possibilità di cambiare la posizione. Questa ottima lavastoviglie prevede inoltre la funzione di prelavaggio ed è dotata di sensori che rilevano la quantità di stoviglie e la tipologia di detersivo da utilizzare, non sono presenti però gli indicatori di sporco, né il blocco per i bambini.

Questo elettrodomestico è inserito nella classe energetica A++, ed è in commercio nell’unica colorazione argento.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma Eco non agisce con tegami e pentole incrostate
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoLa durata dei programmi è notevole
Il programma principale rimuove bene lo sporco anche su tegami e pentole
Il consumo di corrente è limitato
Ha in dotazione la funzione di partenza ritardata

 

5. Siemens SN236I01KE – Rendimento elevato

Siemens SN236I01KE

Recensione Siemens SN236I01KE

Torna a farsi trovare in classifica il marchio Siemens, in questo caso specifico parliamo del modello SN236I01KE, una lavastoviglie a libera installazione 60 cm, dotata di tredici coperti è considerata da chi l’ha testata una lavastoviglie dal rendimento elevato, sia con il programma principale che con quello Eco. Questo modello è inserito tra quelli a basso impatto ambientale grazie a un consumo energetico giornaliero pari a 1,01 kWh, e 0,84 per i due programmi, e a un consumo di acqua che si aggira intorno ai 12 l per la programmazione principale e 9 l per quella Eco. Il costo medio annuo si assesta sui101,51 €.

Questa Siemens è dotata della funzione per la partenza ritardata da 1 a 24 ore, dall’indicatore che segnala lo stato della lavastoviglie, della funzione che indica il tempo rimanente alla fine del programma, dell’indicatore della quantità di brillante presente, e quella del rabbocco di sale.

Per il caricamento è possibile variare l’altezza del cestello superiore, usufruire di un vassoio per il posizionamento delle posate, e di un vassoio richiudibile nel cestello inferiore. Inoltre è possibile impostare la modalità di prelavaggio grazie a un apposito tasto, e monitorare la quantità di stoviglie, la tipologia di detersivo e la quantità di sporco grazie a degli appositi sensori. Per la sicurezza domestica è stato inserito il blocco per i bambini.

Questo modello è inserito nella classe energetica A++ e si trova solamente in color argento. La valutazione oggettiva del rumore rimane nella norma (49 dBA), valutata nella media anche la facilità di utilizzo e le operazioni di eventuali manutenzioni.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoProgramma Eco non agisce con tegami e pentole incrostate
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoLa durata dei programmi è notevole
Il programma principale rimuove bene lo sporco anche su tegami e pentole
Il consumo di corrente è limitato
Il consumo di acqua è basso
Ha in dotazione la funzione di partenza ritardata

 

6. Beko DFN05211S – Buon lavaggio e asciugatura

Beko DFN05211S

Recensione Beko DFN05211S

Dopo una vera e propria egemonia l’egemonia firmata Siemens e Bosch, si posiziona al sesto posto l’azienda turca Beko con una lavastoviglie a installazione libera e dodici coperti disponibili. Valutata dagli esperti con un buon giudizio globale per quanto riguarda i risultati di lavaggio e asciugatura, colpisce per i costi contenuti di acqua ed elettricità. I consumi di acqua giornaliera sono pressoché identici sia per il programma principale che per l’Eco. Discorso diverso invece per il consumo di elettricità con il programma principale fermo a 1,08 kWh al giorno e l’Eco a 0,92 kWh, per un decisamente contenuto costo medio annuo di 82,01 €. Il fiore all’occhiello di questa lavastoviglie è sicuramente la breve durata del programma principale (solamente 84 minuti), mentre salta all’occhio in maniera vistosa la tempistica per il programma Eco (ben 182 minuti).

In questo modello non è presente la funzione di partenza ritardata per nessuna ora, ma si può utilizzare l’opzione mezzo carico. Gli indicatori presenti sono quelli sullo stato delle stoviglie, per la regolazione del brillante e per il rabbocco del sale, manca purtroppo l’indicatore del tempo rimanente alla fine delle lavorazioni. In fase di caricamento è possibile variare l’altezza del cesto superiore e posizionare le posate all’interno del cestello che non è rimovibile. Non è presente alcun vassoio richiudibile nel cestello inferiore.

Il modello Beko DFN05211S non è provvisto di impostazioni per il prelavaggio, e dei sensori per il riconoscimento della quantità di stoviglie inserite, per la tipologia di detersivo e per il livello di sporco, oltre al blocco per i bambini.

Estremamente efficiente è l’opzione di auto-pulizia e di manutenzione del filtro, oltre a una sufficiente valutazione oggettiva del rumore (49 dBA).

Questa lavastoviglie fa parte della classe energetica A+, e si trova in commercio solamente in color argento.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma principale ha problemi a rimuovere bene lo sporco anche su tegami e pentole
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostato
Il consumo di corrente è limitato
Il consumo di acqua è basso

 

7. Smeg BLV2P-2 – Efficace nel lavaggio e asciugatura

Smeg BLV2P-2

Recensione Smeg BLV2P-2

Al settimo posto in classifica troviamo invece una Smeg BLV2P a libera installazione 60 cm, applicabile in qualsiasi tipo di cucina. Dal design vintage questa lavastoviglie è risultata essere molto efficace in termini di lavaggio e asciugatura ottenendo ottimi risultati. Buoni anche i livelli di consumo energetico giornaliero che si aggirano intorno a 1,04 kWh per il programma principale e 0,79 kWh per il programma Eco. Da non sottovalutare nemmeno il risparmio che si può ottenere dal consumo giornaliero di acqua che prevede 12 l per il programma principale e 9 l per lo standard, per un costo medio annuo di 156,73 €. Questo modello è stato inserito in classe energetica A+++ e presenta all’interno lo spazio per tredici coperti.

Le caratteristiche generali presentano la funzionalità di partenza ritardata da 1 a 9 ore e l’opzione mezzo carico. Non sono presenti invece gli indicatori per lo stato della lavastoviglie e del tempo rimanente alla fine del programma, sono presenti quelli per l’aggiunta di brillante e per il rabbocco del sale.

La lavastoviglie è dotata di un vassoio richiudibile nel cestello inferiore, di un cestello rimovibile per le posate e di un regolatore per l’altezza del cesto superiore. È prevista altresì la funzionalità di prelavaggio e di riconoscimento della quantità di sporco, mancano però i sensori che rilevano la quantità di stoviglie, la tipologia di detersivo e il blocco per i bambini.

Interessante constatare come sia il programma principale che il programma Eco siano decisamente troppo lunghi: per il primo i tempi di lavorazione oscillano intorno ai 147 minuti, mentre per il secondo si tratta di attendere all’incirca 172 minuti.

Il modello Smeg BLV2P-2 è considerato tra i meno rumorosi in circolazione, con una misura oggettiva del rumore pari a 48 dBA, questa caratteristica ne permette l’utilizzo anche i orari notturni senza recare alcun problema.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma principale presenta difficoltà nel pulire e scrostare tegami e pentole
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoLa durata dei due programmi è molto lunga
Il consumo di corrente è limitato
Il consumo di acqua è basso
Dispone del tasto per la partenza ritardata

 

8. Miele G4910SC – Buon programma principale

Miele G4910SC

Recensione Miele G4910SC

New entry nella speciale classifica delle migliori lavastoviglie in circolazione, il marchio Miele e in particolar modo il modello G4910SC a libera installazione 60 cm adattabile a qualsiasi tipo di cucina.

Viene considerata dagli esperti una discreta lavastoviglie con un buon programma principale, in particolar modo per quel che riguarda l’asciugatura, e un discreto programma Eco, ottimo nell’asciugatura, ma un po’ carente nel lavaggio. Ad abbassare notevolmente il giudizio di questo modello sono i tempi di lavorazione del programma principale (previsti 154 minuti), e quelli del programma Eco, stimati in 196 minuti. I consumi giornalieri di energia sono di circa 1,23 kWh per il principale e 0,89 kWh per l’Eco, buoni anche i consumi giornalieri di acqua che risultano essere di 11 l per il programma standard e 10 l per il programma Eco, per un costo medio annuo di 139,18 €.

La lavastoviglie Miele presenta all’interno lo spazio per bene quattordici coperti e la funzione di partenza ritardata da 30 minuti a 24 ore, non è prevista l’opzione mezzo carico e l’unica colorazione disponibile in commercio è il bianco.

Inserita in classe energetica A++, questa lavastoviglie è ottima per la poca rumorosità, estremamente consigliata per un eventuale utilizzo notturno (la soglia del rumore oggettiva è di 47 dBA). Le caratteristiche prevedono un indicatore sullo stato delle stoviglie, un indicatore per il tempo rimanente alla fine dei programmi, uno per l’aggiunta di brillante e uno per il rabbocco del sale.

Durante il caricamento dell’elettrodomestico è possibile regolare l’altezza del cestello superiore, inoltre è presente un vassoio richiudibile nel cestello inferiore, per le posate invece è inserito un apposito vassoio non rimovibile. Non vi è la possibilità di effettuare il prelavaggio, ma sono presenti i sensori che rilevano la quantità di stoviglie, la tipologia di detersivo e la quantità di sporco sui piatti.

La lavastoviglie Miele G4910SC è molto semplice da usare e vanta dei costi di manutenzione piuttosto bassi.

ProContro
Il programma principale asciuga in maniera efficace piatti e pentoleIl programma principale presenta delle difficoltà nel lavaggio delle stoviglie e delle pentole
Il programma Eco asciuga in maniera ottimale piatti e pentoleIl programma Eco presenta delle difficoltà nel lavaggio delle stoviglie e delle pentole
Consumi energetici contenutiIl programma principale è lento
Consumi di acqua contenutiIl programma Eco è lento
Bassa soglia del rumore

 

9. Hotpoint-Ariston HFO 3032 W C X – 14 coperti

Hotpoint-Ariston HFO 3032 W C X

Recensione Hotpoint-Ariston HFO 3032 W C X

Tra le prime dieci lavastoviglie a libera installazione 60 cm, troviamo una Hotpoint-Ariston classe A+++, da quattordici coperti utilizzabile in qualsiasi tipo di cucina. Questo modello è stato valutato dagli esperti con un giudizio globale discreto. Si evince un’ottima fase di lavaggio con il programma Eco, e qualche problema in più per il programma principale, buone entrambe le fasi di asciugatura. I consumi elettrici giornalieri sono decisamente bassi (1,14 kWh per il programma principale e 0,73 kWh per il programma Eco), sono ritenuti nella media invece i consumi di acqua (16 l per il programma principale, e 10 l per il programma Eco), con un costo medio annuo di 97,85 €.

I tempi di lavorazione risultano invece essere piuttosto lunghi, sia per il programma principale (133 minuti), che per il programma Eco (ben 189), rendendo le operazioni piuttosto lente.

Sono presenti gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, quelli che indicano il tempo rimanente alla fine di un programma, gli indicatori che segnalano l’aggiunta di brillante e quelli per il rabbocco del sale. Il caricamento della lavastoviglie è di per sé molto confortevole grazie alla possibilità di variare l’altezza del cesto superiore, alla presenza di un cestello mobile appositamente adibito per le posate e alla presenza di un vassoio richiudibile nel cestello inferiore.

Non è prevista la funzione di prelavaggio, mentre sono presenti i sensori che riconoscono la quantità di stoviglie, la quantità di sporco presente, la tipologia di detersivo da utilizzare, e per un utilizzo sicuro, il blocco per i bambini.

La Hotpoint-Ariston HFO 3032 W C X è considerata una lavastoviglie molto semplice e intuitiva, con ottimi feedback sulla facilità di utilizzo di cestelli e funzioni.

ProContro
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma principale presenta delle difficoltà nel lavaggio di tegami e pentole
Consumi elettrici contenutiIl programma Eco presenta delle difficoltà nel lavaggio delle stoviglie e delle pentole
È presente la funzione di partenza ritardataLa durata dei programmi è lunga sia con il programma principale che con quello Eco
È presente un sensore che riconosce il livello di sporcizia sulle stoviglie e ne regola i parametri
In questo modello si possono utilizzare tavolette detergenti multiuso

 

10. Whirlpool WFE2B19 – L’economica

Whirlpool WFE2B19

Recensione Whirlpool WFE2B19

All’ultimo posto tra le migliori dieci lavastoviglie a libera installazione 60 cm troviamo la Whirlpool WFE2B19, un modello valutato con un giudizio globale discreto e dai consumi di elettricità piuttosto bassi, leggermente elevati risultano essere i consumi di acqua. Si parla infatti di 1,19 kWh di elettricità al giorno per il programma principale e 0,79 kWh per il programma Eco. Il consumo giornaliero di acqua invece è di 17 l per il programma standard e 12 l per l’Eco, con un costo medio annuo di 90,11 €.

Il programma di lavaggio e asciugatura principale sembra essere ottimo in termini di risultati, e nella media per quanto riguarda i minuti di lavorazione (118 minuti). Discorso a parte va fatto per il programma Eco, che oltre a essere molto lento (192 minuti di lavorazione), non sembra far ottenere la stessa efficacia, sia per quel che riguarda il lavaggio che per quanto concerne l’asciugatura.

La Whirlpool WFE2B19 ha all’interno lo spazio per tredici coperti e presenta la funzione per di partenza ritardata con un avvio posticipato di 2, 4, 8 ore, ed è presente l’opzione di mezzo carico.

Inserita in classe energetica A++, questa lavastoviglie presenta gli indicatori sullo stato delle stoviglie, sulla quantità di brillante da aggiungere, sul rabbocco del sale, ma non è presente l’indicatore sul tempo rimanente alla fine del programma. In fase di caricamento è inoltre possibile cambiare l’altezza del cestello superiore, cambiare la posizione del cestello per le posate, ma non è presente alcun vassoio richiudibile nel cestello inferiore. C’è la possibilità di effettuare il prelavaggio, ma non ci sono sensori che indicano la quantità delle stoviglie presenti, la tipologia di detersivo o la quantità di sporco sui piatti, non è presente il blocco per i bambini.

La misura oggettiva del rumore è considerata piuttosto bassa (49 dBA), questo ne permette l’utilizzo anche in fasce orarie serali. Questo modello della Whirlpool adattabile in tutte le cucine, si può trovare in commercio solamente con colorazione bianca.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma Eco presenta delle difficoltà nel lavaggio di tegami e di pentole incrostate
I consumi elettrici risultano essere bassiIl programma Eco è molto lento
È disponibile la funzione di partenza ritardataI consumi idrici sono abbastanza elevati
In questo modello si possono utilizzare tavolette detergenti multiuso
I consumi elettrici sono bassi

 

Prodotti abbinati più venduti:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Classifica delle migliori lavastoviglie libera installazione da 45 cm

Dopo aver visto quali sono le migliori lavastoviglie libera installazione da 60 cm, andiamo a conoscere i cinque modelli da 45 cm che sono risultati essere i migliori.

Modelli da 45 cm

 

1. Beko DFS05011W – Risparmio energetico assicurato

Beko DFS05011W

Recensione Beko DFS05011W

La lavastoviglie che ha ottenuto il punteggio più alto è la Beko DFS05011W, un modello a libera installazione largo 45 cm posizionabile in qualsiasi tipo di cucina e ideale per quelle di metratura ridotta. Sia il programma principale, che quello Eco a risparmio energetico risultano essere estremamente efficaci in termini di lavaggio e asciugatura. Se la durata del programma principale risulta essere piuttosto breve con 92 minuti di lavorazione, estremamente lunghi sono i programmi Eco, con ben 199 minuti di lavorazione. I consumi elettrici giornalieri sono bassi: 0,88 kWh per il programma principale, e 0,74 kWh per il programma Eco. Il consumo di acqua prevede l’utilizzo di circa 10 l al giorno per il programma principale e 13 l per l’Eco, per un costo medio annuo di 77,04 €.

La Beko DFS05011W classificata come A+, ha lo spazio disponibile interno per dieci coperti e presenta la funzione di partenza ritardata a 3,6,9 ore, oltre all’opzione mezzo carico. Questo splendido modello è dotato inoltre dell’indicatore sullo stato della lavastoviglie, l’indicatore sul tempo rimanente alla fine dei programmi, un indicatore che avvisa di aggiungere il brillante e quello per il rabbocco del sale.

In fase di caricamento della lavastoviglie è possibile cambiare l’altezza del cestello superiore, mentre il cestello per le posate non si può spostare. Interessante la presenza di un vassoio richiudibile nel cestello inferiore per qualsiasi evenienza.

Questo tipo di modello non è dotato della funzione di prelavaggio, né dei sensori che riconoscono la quantità di stoviglie. Non sono presenti nemmeno quelli che indicano la tipologia di detersivo da utilizzare né i sensori che riconoscono la quantità di sporco presente.

La Beko DFS05011W risulta essere piuttosto rumorosa anche se non viene rilevata la misura oggettiva del rumore, ma è molto comoda e semplice nell’utilizzo.

Si può trovare in commercio solamente in colorazione bianca.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma Eco non risulta efficace nella pulizia di tegami e pentole
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoNon è presente l’impostazione di prelavaggio
Consumi elettrici ritenuti bassi
Consumi di acqua bassi
Presenta la funzione di partenza ritardata

 

2. Beko DFS05011X – Buon lavaggio e asciugatura

Beko DFS05011X

Recensione Beko DFS05011X

Un’altra Beko risulta esser tra le migliori lavastoviglie e di conseguenza il miglior acquisto a libera installazione 45 cm. Applicabile in qualsiasi tipo di cucina, anche di metratura ridotta, il modello DFS05011X inserito in classe energetica A+ e dotato di spazio disponibile dieci coperti, ha ottenuto un buon giudizio globale sia per la fase di lavaggio che per quella di asciugatura, con piatti e posate, pronte a entrare in credenza senza noiosi ulteriori passaggi. Questo modello consuma per il programma principale circa 0,88 kWh al giorno, mentre con il programma Eco consuma 0,74 kWh. Il consumo giornaliero d’acqua per il programma principale si aggira attorno ai 10 l, poco più alto risulta essere quello per il programma Eco a risparmio energetico (13 l). Il costo medio annuo di questa lavastoviglie è di 80,40 €. Il programma principale ha bisogno di circa 92 minuti per terminare le operazioni, decisamente più lungo sembra essere il programma Eco a risparmio energetico, che ha bisogno di ben 199 minuti per terminare il processo di lavorazione.

Questo tipo di lavastoviglie ha in dotazione la funzione di partenza ritardata a 3,6,9 ore e l’opzione di mezzo carico. Sono disponibili gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, sul tempo rimanente alla fine dei programmi iniziati, sulla quantità di brillante da aggiungere e sul rabbocco del sale.

In questo elettrodomestico si può variare l’altezza del cesto superiore, ma non è possibile cambiare la posizione del cestello per le posate. Nel cestello inferiore è presente un vassoio richiudibile per qualsiasi evenienza.

Come l’altro modello Beko, anche la DFS05011X non ha a disposizione l’impostazione di prelavaggio, né i sensori che riconoscono la quantità di stoviglie, non sono disponibili nemmeno i sensori per il riconoscimento dello sporco e della tipologia di detersivo da utilizzare.

Dai test effettuati risulta essere una lavastoviglie piuttosto rumorosa, ma semplice da utilizzare, grazie anche alle varie opzioni disponibili.

Si trova in commercio solamente in acciaio inox.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma Eco non risulta efficace nella pulizia di tegami e pentole
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoNon è presente l’impostazione di prelavaggio
Consumi elettrici ritenuti bassi
Consumi di acqua bassi
Presenta la funzione di partenza ritardata

 

3. Candy CDP2L1047X – Discreto lavaggio e asciugatura

Candy CDP2L1047X

Recensione Candy CDP2L1047X

Sul gradino più basso del podio troviamo un’ottima Candy CDP2L1047X a libera installazione larga 45 cm, perfetta per single e coppie, o semplicemente per cucina con poco spazio. I test effettuati evidenziano una discreta riuscita dei programmi di lavaggio e di asciugatura, sia con l’impostazione principale che con quella Eco. Considerati sufficienti invece i consumi di elettricità con 0,99 kWh per il programma standard e 0,69 kWh per quello a risparmio energetico. I consumi di acqua per il programma principale risultano essere più elevati rispetto a quelli del programma Eco (13 l contro i 9 l). Il costo medio annuo per i vari consumi è di 91,70 €.

Il modello Candy CDP2L1047X risulta però avere i programmi di lavaggio e asciugatura molto lunghi. Il programma principale ha bisogno di circa 168 minuti per completare tutte le operazioni, mentre quello Eco a risparmio energetico ha bisogno di 201 minuti.

Questa lavastoviglie ha al suo interno uno spazio disponibile per dieci coperti, ed è presente la funzione di partenza ritardata a 3,6,9 ore. Non è presente invece l’opzione di mezzo carico.

Inserita in classe energetica A++, la Candy è dotata di indicatori che segnalano lo stato della lavastoviglie la quantità e l’eventuale necessità di aggiungere brillante e gli indicatori per il rabbocco del sale. Non sono presenti gli indicatori che rilevano il tempo rimanente alla fine dei programmi.

In fase di caricamento, può essere cambiata l’altezza del cestello superiore, la posizione del cestello contenente le posate può essere variata in base alle proprie esigenze, e nel cestello inferiore è presente un vassoio richiudibile pronto a qualsiasi utilizzo.

Il modello CDP2L1047X ha come possibilità quella di impostare un utile prelavaggio, mentre non sono inseriti i sensori per la tipologia di detersivo, per la quantità di stoviglie presenti e per il livello di sporco.

Viene considerata una lavastoviglie molto rumorosa con la misura oggettiva che arriva a 52 dBA. È però un modello molto semplice da utilizzare e con una facile manutenzione.

Si può trovare solamente nell’unica colorazione argento.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma principale ha difficoltà con i lavaggi di tegami e pentole
Consumi di elettrici bassiIl programma Eco non è efficace nella pulizia di tegami e pentole
Presenta la funzione di partenza ritardataNon è presente l’impostazione di prelavaggio

 

4. Whirlpool ADP301IX – Ideale per coppie e singoli

Whirlpool ADP301IX

Recensione Whirlpool ADP301IX

Al quarto posto nella classifica delle migliori cinque lavastoviglie a libera installazione 45 cm, troviamo la Whirlpool ADP301IX, un elettrodomestico ideale per coppie, single e studenti, o semplicemente chi ha poco spazio all’interno della propria cucina. Con uno spazio disponibile per dieci coperti, viene considerata da chi l’ha utilizzata, una discreta lavastoviglie, con buoni risultati in fase di lavaggio, e risultati accettabili in fase di asciugatura. I consumi elettrici giornalieri sono nella norma: 1,02 kWh per il programma principale e 0,73 kWh per il programma Eco, mentre i consumi di acqua risultano abbastanza elevati, con 15 l al giorno per il programma principale e 11 l quotidiani per quello Eco, per un costo medio annuo di 87,50 €.

I programmi di lavorazione invece risultano essere accettabili per il programma principale (113 minuti), ma estremamente lunghi per il programma Eco a risparmio energetico (188 minuti).

La lavastoviglie Whirlpool ha la funzione di partenza ritardata da 30 minuti a 24 ore ed è dotata dell’opzione mezzo carico. Sono presenti inoltre gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, sul tempo rimanente alla fine dei programmi e gli indicatori per l’aggiunta di brillante e per il rabbocco del sale.

Durante il caricamento delle stoviglie è possibile regolare l’altezza del cestello superiore e cambiare la posizione del cestello per le posate, ma non sono presenti vassoi richiudibili nel cestello inferiore.

È prevista l’opzione di prelavaggio, mentre non sono inseriti i sensori per riconoscere la quantità di sporco presente sui piatti e pentole, la tipologia di detersivo da utilizzare, né quelli che indicano la quantità di stoviglie. Per una sicurezza maggiore è stato predisposto un tipo di blocco per i bambini.

Il livello di rumore è stato valutato appena accettabile, mentre l’utilizzo e la manutenzione risultano essere abbastanza semplici. I fiori all’occhiello di questa lavastoviglie sono sicuramente la funzione di mezzo carico, la possibilità di prelavaggio e la funzione di partenza ritardata a partire da 30 minuti.

Inserita in classe energetica A+ con unica colorazione disponibile argento.

ProContro
Il programma principale risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma principale ha difficoltà nel pulire tegami e pentole incrostate
Il programma Eco risulta essere efficace per la pulizia di tracce di cibo incrostatoIl programma Eco non è efficace con tegami e pentole
Consumi elettrici ritenuti bassi
Presenta la funzione di partenza ritardata
In questa lavastoviglie si possono utilizzare le tavolette multiuso detergenti

 

5. Indesit DSR 15B1 EU – Buona asciugatura

Indesit DSR 15B1 EU

Recensione Indesit DSR 15B1 EU

In quinta e ultima posizione di questa speciale classifica troviamo una lavastoviglie Indesit DSR 15B1 EU, un modello a libera installazione largo 45 cm, ideale per cucine piccole, e per coppie o single. Le considerazioni sul lavaggio del programma principale e del programma Eco, risultano essere sufficienti, mentre buone quelle sull’asciugatura finale. Molto vantaggiosi invece sono i consumi giornalieri di energia: 1,00 kWh per il programma standard e 0,76 kWh per il programma a risparmio energetico. Decisamente alti sono invece i consumi quotidiani di acqua, sono necessari ben 17 l per il programma principale e 13 l per il programma Eco. Il costo medio annuo di mantenimento per questa lavastoviglie è di 89,55 €.

I programmi testati risultano essere nella media anche per quanto riguarda i minuti necessari a completare le operazioni: sono necessari circa 115 minuti per completare il programma principale e 135 minuti per completare il programma Eco.

All’interno della Indesit DSR 15B1 EU è disponibile lo spazio per dieci coperti, è possibile inoltre variare la posizione del cestello per le posate e regolare l’altezza del cestello superiore. In quello inferiore non è presente alcun vassoio richiudibile.

Non è possibile impostare né l’avvio ritardato né l’opzione di mezzo carico, mentre sono disponibili gli indicatori sullo stato della lavastoviglie, sull’aggiunta di brillante e sul rabbocco del sale, non si può invece conoscere il tempo rimanete alla fine dei programmi. Purtroppo non è prevista l’opzione di prelavaggio e non sono presenti i sensori che rilevano la quantità di stoviglie presenti, la tipologia di detersivo da utilizzare, mancano anche i rilevatori di sporco.

Il livello di rumore misurato risulta essere accettabile, e più in generale viene considerata una lavastoviglie semplice, sia in termini di utilizzo che di manutenzione.

Inserita in classe energetica A+, questa lavastoviglie si può trovare solamente in color bianco.

ProContro
I consumi elettrici sono bassiIl programma principale ha difficoltà nel pulire tegami e pentole incrostate
Il programma Eco non è efficace con tegami e pentole
Non è presente la funzione di partenza ritardata
Non è presente la funzione di prelavaggio

 

Prodotti abbinati più venduti:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Miglior lavastoviglie libera installazione 60 e 45 cm

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi